La storia

 

La storia inizia negli anni 80 quando io e mia sorella, per pagarci gli studi, andavamo nei mercatini e nelle fiere a vendere dei piccoli oggetti di artigianato. Dopo qualche anno , visto il successo dei nostri articoli decidemmo di costituire una  ditta artigiana con la quale partecipammo a diverse mostre di settore che ci permisero di ottenere una clientela costituita principalmente da piccoli negozi sparsi in tutta Italia. 

Le cose andarono bene fino alla metà degli anni 90 quando ci fu l’invasione di prodotti provenienti dai paesi asiatici, con i quali era impossibile competere anche se erano di bassa qualità. A quel punto bisognava decidere se chiudere o puntare su un mercato più selezionato dove l’artigianato made in Italy aveva ancora il suo valore. Fu fatta la seconda scelta ma ciò comportò un notevole impegno perché si dovettero trovare nuove tecniche che permettessero di usare legno pregiato in strati molto sottili, condizione indispensabile per usare questo nobile materiale in maniera innovativa in vari settori tra cui l’oggettistica e la gioielleria. 

l’idea dei quaderni è nata grazie a queste tecniche che hanno permesso di usare il legno per ottenere un oggetto personale da portare con sé e da usare tutti giorni 

Giulio Fattori